Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

5 Dicembre 2019

Er tigna

er tigna

Er tigna

***

Parlà co te è un dialogo tra sordi,

ché tanto fai l’orecchie da mercante,

er muro è più disposto e accomodante,

co te impossibbil’è trovà l’accordi.

***

Si ciài un’idea è quella, è ‘na costante,

de fattela cambià o limà li bordi,

mejo si lassi perde, te lo scordi,

pure davanti a verità lampante.

***

Ma sai che c’è? Mollo ‘sta discusione.

Così nun me ce addanno più e me ‘ncoccio,

cercanno d’aggiustatte l’oppignone.

***

Ottengo un doppio effetto: nun me scoccio

e faccio crede a te che ciài raggione,

quanno la verità è che sei de coccio!

***

Stefano Agostino

_________________________

***

***

  1. esplicita …

    Comment di Elio Malloni — 30 Marzo 2012 @ 07:39
  2. Io, in questi casi, lascio parlare da soli i soggetti e piano piano mi allontano 😀

    Comment di principessa — 30 Marzo 2012 @ 08:09
  3. Ahò anche la cocciutaggine sei riusciti a rimà, che fenomeno che sei…! E che difettaccio esse de coccio ehh???

    Comment di Silvio — 30 Marzo 2012 @ 08:25
  4. Buongiorno a tutti. Grande Stefano. Gente de coccio, come quelli che ascoltano o danno credito a certi giornalistucoli o a certe radio. Dico questo perchè ho visto il servizio delle “Iene” sulla BUFALA ai danni della Roma….ahahaha…girnalisti e conduttori sputtanati in modo clamoroso !!!! Continuate ad ascoltarli e a leggerli….CONTINUATE COSI’ , FATEVI DEL MALE ! Daje Roma Daje.

    Comment di roberto genesis — 30 Marzo 2012 @ 09:22
  5. EhEhEhEhEhEhEhEh…
    Ma… DE COCHO è un giocatore sudamericano che sta a seguì Sabatini?
    Stè, come un direttore d’orchestra sai suonà tutti li strumenti!
    Pure sulla Tigna… Te possino 😀

    Comment di Luis — 30 Marzo 2012 @ 17:06
  6. Parlà co te è un dialogo tra sordi,
    ché tanto fai l’orecchie da mercante,
    er muro è più disposto e accomodante,
    co te impossibbil’è trovà l’accordi. …

    Comment di Stefano — 5 Dicembre 2019 @ 05:35
  7. Brutta cosa la testardaggine, l’ostinazione, la supponenza, la presunzione di non sbagliare mai valutazione o giudizio. Chi manca di umiltà e flessibilità è destinato a non progredire e molto spesso anche all’isolamento. Solo gli stupidi non mettono in discussione le proprie idee e non cambiano mai opinione.

    Comment di Silvio — 5 Dicembre 2019 @ 09:20
  8. Mentre le persone intelligenti sono piene di incertezze e dubbi, gli sciocchi e i fanatici sono estremamente sicuri di loro stessi senza possibilità che cambino idea e questo è molto spesso un problema.
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 5 Dicembre 2019 @ 12:17

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>