Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Gennaio 4th, 2023

La Roma in rima,Stagione 2022/23

4 Gennaio 2023

Roma – Bologna

Roma – Bologna: 1-0

***

Rigore da tre punti ner comincio,

de la partita e de ‘sto campionato

ne l’anno novo e ch’è ricominciato

dopo er Qatar, visto qui dar Pincio.

***

Lo segna Pellegrini, va angolato,

tirannolo de piatto, un po’ da lincio,

ma dritto, senza che fusse pe sguincio,

pe l’uno a zero che lì s’è fermato.

***

Era importante prenne punti boni,

da mette ner bagajo ar novo anno,

dopo lenticchie, strenne e panettoni.

***

Ché tanto poi se sa che legna fanno,

pe un campionato da quattro staggioni,

pe mijorà de giorni ce ne stanno.

***

Stefano Agostino

***

Frammenti di Roma,I sonetti romani,Nuova edizione

Piazza Navona

Piazza Navona

***

La più famosa pe le bancarelle,

l’artista, er mimo, er mago, er sartimbanco,

chi tenta la fortuna a quarche banco,

e chi se pò magnà quele ciambelle.

***

Su ’na panchina c’è un turista stanco,

ma l’occhi accesi come du’ fiammelle,

Fontana de li Fiumi, ch’è ribbelle,

a Sant’Agnese che je sta de fianco.

***

Tra zuccheri velati e marionette,

li strilli de pupetti a la sottana,

ce sò presepi, grotte e statuette.

***

Piazza Navona se fa più romana,

quanno s’ariempie de scope e carzette,

la notte che s’aspetta la Befana!

***

Stefano Agostino

______________________

***