Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Novembre, 2023

La Roma in rima,Stagione 2023-24

30 Novembre 2023

Servette – Roma E.L.

Servette – Roma: 1-1

***

Poteva annà mejo certamente,

ma intanto er turno uguale l’hai passato,

è vero ce sta er fatto paventato

de lo spareggio co ‘na terza uscente …

***

… da li gironi Champions ch’è er lato

de certo poco alegro e travorgente,

de un risurtato bono a ‘na lente

che veda solo a questo come dato.

***

C’è ancora sì ‘na gara, ma è utopia

penzà che possa annà in senzo opposto

pe quarche strana spece d’archimia.

***

La Roma chiude ar seconno posto,

e tutto er resto è pura fantasia,

che va tifata a qualunque costo.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Sant’Andrea

Sant’Andrea

***

Prima lui fu discepolo ar Battista,

poi primo Apostolo, co tar nomea,

lui cor fratello Pietro, dico, Andrea,

pe annà a seguì Gesù, già solo a vista.

***

Pescaveno già er pesce in Galilea,

Gesù je cambia rete de conquista,

in pescatori d’ommini a fà lista,

pe tutta la gran tera de Giudea.

***

Lui ner subbì er martirio de la Croce,

quella de Andrea de crocifissione,

volle su legno a “X” pe nun dà voce …

***

… ar grido interno a fà imitazzione,

der sacrificio de Gesù, atroce,

quer palo messo a “T” de Redenzione.

***

Stefano Agostino

________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

29 Novembre 2023

M’affido a Dio

M’affido a Dio

***

M’affido a Dio, io sì, m’affido a Dio,

come un pupetto fa cor genitore,

se fida perché sente quer calore

che cià ‘na madre o un padre pe su’ fìo.

***

M’affido a Dio, in Lui, ch’è mio Signore,

ripongo tutto ‘sto cammino mio,

che, certo, l’ho da costruì anch’io,

ma ‘ndov’andrebbe io senza er Suo Amore.

***

M’affido a Dio che m’ha voluto ar monno

e si l’ha fatto cià da èsse un fine

e pe capillo, fino in der profonno …

***

… m’affido a Lui, no a farzi re e regine,

che dureno er passo d’un seconno,

quanno ch’er Tempo Suo nun cià confine.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

Frammenti di Roma,I sonetti romani,Nuova edizione

28 Novembre 2023

Piazza der Popolo

Piazza der Popolo

***

Er Corzo, Babbuino e via Ripetta,

je chiudeno er Tridente a fà piazzale,

seguenno l’obbelisco pe puntale,

cor Pincio che da sopra fa vedetta.

***

’Sta piazza se ne sta così, centrale,

tra er sueggiù de chi se move in fretta,

e chi se gusta er tempo che je spetta,

godennoselo tutto e nun fa male.

***

Se lucida incantata la matina,

quanno che ancora gira poca gente,

più tardi, che s’ariempie, se ’ncasina.

***

In quer momento prima, a luci spente,

che l’arba appena appena se ’ncammina,

l’eco de tutta Roma s’arisente.

***

Stefano Agostino

______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2023-24

26 Novembre 2023

Roma – Udinese

Roma – Udinese: 3-1

***

Go’ de Mancini e già sembrava fatta

finiva er primo tempo, uno a zero,

ma ner seconno er pari bianconero

faceva penzà più a ‘na gara sciatta.

***

Invece quanno er gioco se fa vero,

la Roma cambia marcia, parte e scatta,

er due è de Dybala, azzione tratta

da un giocà che invidia er monno intero.

***

E a chiude er conto er go’ der Faraone,

pe ‘na vittoria che poi vale doppio

si se scavarca quarche posizzione.

***

Adesso serve seguità ‘sto passo,

nun dico artro, ché er troppo stroppio,

forza la Roma e tutte l’artre abbasso.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Cristo Re de l’Univerzo

Cristo Re de l’Univerzo

***

È er dì de Cristo Re de l’Univerzo,

pe noi cristiani er vero capodanno,

intenno dì in Liturgia parlanno,

se chiude un anno e s’apre uno diverzo.

***

E datosi che oggi inizzia l’anno,

dovremmo festeggià mica pe scherzo,

pe rènne meno propio, e no introverzo,

er Credo che annamo professanno.

***

E ‘gni famija unita ch’è in preghiera,

pe ricordà che Cristo è Re der monno,

sarebbe la più lucida magnera …

***

… pe celebbrà ‘sta Festa fino in fonno,

in modo che pe ‘na giornata intera,

 se viva da cristiani in der profonno.

***

 Stefano Agostino

___________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Novembre 2023

Manco co un fiore

Manco co un fiore

***

Lo dice er detto che manco co un fiore

la donna pòi toccà … perciò tu penza

che chi la picchia e je fa violenza,

è un omo senza un briciolo de onore.

***

Menà ‘na donna nun è delinguenza,

ma crimine che suscita l’orore,

pe l’omo che così è de ‘no squallore,

che merita la più peggio sentenza.

***

Pe chi picchia ‘na donna nun c’è appello,

nun c’è processo, nun ce sta attenuante,

nun c’è difesa, nun ce sta fratello.

***

Nun ce sta rito, nun ce sta gravame,

ma solo ‘na qualifica costante,

menà ‘na donna è solo che da INFAME !!!

***

Stefano Agostino

________________________

***

***