Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2013/14

9 Marzo 2014

Napoli – Roma

Napoli – Roma: 1-0

***

La rabbia p’avé perzo surclassanno,

ché nun c’è stata mai vera partita,

solo la Roma in campo, anche si è ita

co l’artri là a cantà e noi rosicanno …

***

… se smorza un po’, ché pure de tre dita

sei ancora tu lì avanti e ricordanno 

la gara in meno, ‘sti tre punti stanno

a indicà che qui nun è finita.

***

E un mezzo punto in più, va pure detto,

la Roma se l’è sempre conquistato,

ner carcolà lo scontro suo diretto.

***

Perciò si pure hai perzo, hai dominato,

ce so’ tre punti e mezzo, un ber pezzetto,

che io me tengo stretto abbraccicato.

***

Stefano Agostino

***

  1. La rabbia p’avé perzo surclassanno,
    ché nun c’è stata mai vera partita,
    solo la Roma in campo, anche si è ita
    co l’artri a cantà e noi rosicanno … (continua)

    Comment by Stefano — 9 Marzo 2014 @ 23:13
  2. Purtroppo siamo piuttosto jellati, però non si può giocare senza centravanti. SEMPRE FORZA ROMA.

    Comment by letizia — 9 Marzo 2014 @ 23:27
  3. Questa è ‘na bella squadra che potrebbe fa’ de più. Purtroppo è stata costruita pe gioca’ senza ‘n vero centravanti e quanno manca quello finto, che fa manovra, nun c’è nisuno che prova co’ decisione de spara’ ‘n porta da fòri area. Aggiungiamo che er centravanti ch’avrebbe da esse’ quello vero ….. ‘mbeh …. lassamolo dormi’.

    Comment by RomamoR AsR '929 — 9 Marzo 2014 @ 23:38
  4. Pòi gioca’ bene e surclassa’ l’avversario quanto te pare, ma se nun la metti dentro è come se nun avessi fatto gniente. Tanta fatica e ‘n par de mosche ‘n mano. CONCRETEZZAAAA!!!!

    Comment by RomamoR AsR '929 — 10 Marzo 2014 @ 11:40
  5. Buongiorno a tutti. Perde così, dominando la partita, non lo sopporto. E’ una delle mie più grosse rosicate degli ultimi tempi.
    SempreForzaRoma

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 10 Marzo 2014 @ 15:15
  6. Il calcio è fatto così, vince chi la butta dentro, non chi gioca bene. Poi è chiuaro chge se giochi bene, hai più probabilità di buttarla dentro, ma è una probabilità, non la certezza.
    Esemplare è il gol della rubetus contro la viola: un tiro di asamoah indirizzato male che sarebbe andato fuori, ma incoccia la coscia di un difensore e finisce dentro. Ci vuole culo, e noi in questo momento non ne abbiamo. Per niente.

    Comment by Pablo BigHorn — 11 Marzo 2014 @ 18:34
  7. In questi momenti di rosicamento, fa sempre bene leggere il mitico cagnucci
    http://www.ilromanista.it/home/8-redazionale/5235-non-dirgli-cose.html
    Poi rosichi ancora di più, ma lo fai in modo poetico…

    Comment by Pablo BigHorn — 11 Marzo 2014 @ 18:36

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>