Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2014/15

4 Aprile 2015

Roma – Napoli

Roma – Napoli: 1-0

***

Se torna a vince in casa, che bellezza!

Ner giusto tempo de risurezzione

tre punti tutti assieme, un sol boccone,

ovo de Pasqua che er romano apprezza.

***

Er go’ de Pjanic, ma è ‘na granne azzione

de scambi e de passaggi co destrezza

e quer che più ce piace è avé certezza

che nun è ancora annata ‘sta staggione.

***

E s’è arivisto pure un po’ der gioco

che aveva fatto sluccicà lo sguardo

sia l’anno scorzo e questo, poco poco.

***

Un go’ ch’è come un tocco de bijardo

che vale tené vivo sempre er foco

de chi va in là, si penza mai a un traguardo.

***

Stefano Agostino

***

  1. Se torna a vince in casa, che bellezza!
    Ner giusto tempo de risurezzione
    tre punti tutti assieme, un sol boccone,
    ovo de Pasqua che er romano apprezza. … (continua)

    Comment by Stefano — 4 Aprile 2015 @ 14:31
  2. Poco a poco… buona Pasqua a tutti!!!

    Comment by Luca — 4 Aprile 2015 @ 14:57
  3. Finalmente, ma che sofferenza!

    Comment by letizia — 5 Aprile 2015 @ 11:09
  4. Tre punti che valgono oro. Ma abbiamo uno dei peggiori attacchi della sarie A. Ljaic è quello più prolifico, ho detto tutto. Iturbe continua a mangiarseli, doumbia è una specie di destro anziano, il capitano non ha più la età per andare in doppia cifra. Sabatini spero prenda atto di avere toppato la campagna acquisti e se ne vada. Ieri manolas e desanctis da 8, e quando portiere e difensore centrale sono i migliori, qualcosa significa. SCDFR

    Comment by pablo bighorn — 5 Aprile 2015 @ 16:31

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>