Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2014/15

12 Aprile 2015

Torino – Roma

Torino – Roma: 1-1

***

Sò anni ormai che io arivo prima

e te finisci come sempre dietro,

ma no de un punto solo, ben più retro,

che già sto a ride si faccio ‘na stima …

***

… si pe ‘na settimana sto io addietro,

figurete si me pò cambià er clima,

un punto ce separa e che fa rima

co ‘na frazzione piccola de metro.

***

Perciò nun te conviè fà er gaggio adesso,

che manca ancora avoja a chiude er gioco,

ciài poco da esurtà come un ossesso.

***

Ché un punto solo avanti è gnente o poco

e chiedo scusa si me sò permesso

de stà a parlà de te in questo loco.

***

Stefano Agostino

***

  1. Sò anni ormai che io arivo prima
    e te finisci come sempre dietro,
    ma no de un punto solo, ben più retro,
    che già sto a ride si faccio ‘na stima … (continua)

    Comment by Stefano — 12 Aprile 2015 @ 21:50
  2. No Ste’, purtroppo stavòrta nun sto co te. Nun vojo assolutamente fa er menagramo, ma co sta stitichezza de golle nun se va lontano. Solo vincenno tutte le partite arimaste, se pò spera’ de riapiasse er seconno posto (me lo auguro fortemente) o armeno mantene’ er terzo.
    Nun ce serveno centravanti “nouve”, ma gente decisa che le mette dentro pure da lontano e la Roma nun ce l’ha. La Roma ha terzo pure la corsa veloce e ‘gni squadretta che mette la partita su la velocità la mette ‘n difficòrtà. L’avversaria coinquilina tie’ tutto n’antro passo e ha preso er vizio de mette er pallone dentro ‘a porta avversaria. Giuro che me vojo sbaja’. NONOSTANTE TUTTO SEMPRE FORZA ROMA!!!

    Comment by RomamoR AsR '929 — 12 Aprile 2015 @ 23:58
  3. Che amarezza!

    Comment by letizia — 13 Aprile 2015 @ 09:31

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>