Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Frammenti di Roma,I sonetti romani

9 Agosto 2015

Fontana de Trevi

Fontana de Trevi

***

Deposito de spicci e monetine,

lanciate da turisti de passaggio,

speranze de tornà in un artro viaggio,

a respirà le arie ponentine.

 ***

E mentre che la guardi ciài er miraggio,

de Dorce Vita e de ballerine,

de scene d’avventure truffardine,

in cui Totò spacciava quer lignaggio.

 ***

Sei in pieno centro, ma te senti ar mare,

tra cavallucci, Oceano e tritoni,

co l’acqua azzura attorno a fà d’artare.

 ***

E notte e giorno, su pe li gradoni,

abbraccicato stretto c’è er filare,

de coppie, de stragnere e vitelloni.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. Deposito de spicci e monetine,
    lanciate da turisti de passaggio,
    speranze de tornà in un artro viaggio,
    a respirà le arie ponentine. … (continua)

    Comment di Stefano — 26 Luglio 2015 @ 15:47
  2. Bongiorni e ….. bòna domenica.
    Bella descrizzione de sta stupenda funtana, ch’è a rischio de degrado a causa de vandali ‘ntercontinentali.
    Poi a Roma ….
    “domenica è sempre domenica
    se sveja la città co le campane
    ar primo din don der Gianicolo
    Sant’Angelo arisponne din don dan.
    E ognuno quanno s’arisvejerà
    felice sarà e spennerà
    sti quattro sòrdi de felicitààààà!!!.

    Comment di 'svardoASR'29 — 9 Agosto 2015 @ 09:30
  3. Bellissimo il sonetto che descrive la fantastica Fontana di Trevi “… che risplendi al sole d’or la speranza tu infondi a chi crede nell’amor…”. Roma è troppo bella, ma la stanno deturpando!
    Buona Domenica!

    Comment di letizia — 9 Agosto 2015 @ 11:57

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>