Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

14 Dicembre 2018

Dieci giorni ar Natale

Dieci giorni ar Natale

***

Ce semo, ormai! Sortanto dieci giorni

e finarmente, poi, sarà Natale,

‘gni anno ch’è diverzo e gni anno uguale,

ner ciclo de staggioni e de ritorni.

***

In giro è un friccicore generale,

de addobbi e de lustrini pe contorni,

ché pure er cèlo, invaso da li storni,

pare arifrette luce siderale.

***

Gente che córe intenta a fà regali,

infiocchettati in nastri sluccicanti,

in cerca de sorprese origginali.

***

Ce se prepara tutti a inviti e canti,

e a le magnate, quelle colossali,

che pare che nun magni da ‘Gnissanti.

***

Ma ce se scorda già de chi cià uguali

li giorni messi in fila tutti quanti,

senza né compreanni né Natali.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Ce semo, ormai! Sortanto dieci giorni
    e finarmente, sì, sarà Natale,
    ‘gni anno ch’è diverzo, ‘gni anno uguale,
    ner ciclo de staggioni e de ritorni. … (continua)

    Comment by Stefano — 15 Dicembre 2015 @ 08:59
  2. Dopo tanti anni di “fuga dal Natale” e dalla sua follia di corsa ai regali quest’anno dovrei restare a Roma. Non mi farò nemmeno sfiorare dal consumismo, dall’aspetto commerciale che si è impossessato di questa festa religiosa. Non mi piacciono addobbi, luci, lustrini e merletti, mi da tutto un senso di finzione, di artificiale. Dall’Avvento alla notte santa il miracolo del Signore che si fa uomo deve suscitare in noi un rinnovamento intimo e profondo.

    Comment by Silvio — 14 Dicembre 2017 @ 12:08
  3. Sempre odiato il consumismo che, via via, si è instaurato per quasta giornata che, più di una festività, considero ricorrenza religiosa, da riempire di sentimento. Ormai, il fatto di correre ai regali, la paragona alla notte di Hallowen. Simo solo dei pagani.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 14 Dicembre 2017 @ 13:16
  4. Il mondo si è stravolto! o siamo noi che ormai consideriamo il Natale solo una festa pagana e non pensiamo ai milioni di poveri ed emarginati che non riescono a sopravvivere alla fame e alla guerra? Invece di fare regali inutili aiutiamoli!
    Buona serata.

    Comment by letizia — 14 Dicembre 2017 @ 16:29
  5. Sarebbe Natale ogni giorno dell’anno se avessimo tutti più attenzione, generosità, benevolenza e solidarietà verso chi è meno fortunato.

    Comment by Silvio — 14 Dicembre 2018 @ 09:03
  6. Il Natale è la festa più bella dell’anno e la maggior parte di noi la festeggia mangiando e bevendo, ma ci sono tanti che non hanno nulla da festeggiare! Cerchiamo di pensare anche a loro!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 14 Dicembre 2018 @ 11:55

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>