Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

14 Agosto 2016

Dar Vangelo der giorno: a portà er foco su la Tera

Dar Vangelo der giorno: “a portà er foco su la Tera”

***

“Io so’ venuto pe portavve er foco

er foco su la Tera, vojo intenne”,

così disse Gesù – “Chi se sorprenne

nun ha capito come va ‘sto gioco.

***

Io nun so’ sceso a dà la pace indenne,

tutt’artro anzichennò e manco de poco,

Io porto divisione in de ‘gni loco,

‘ndov’è er sole in de ‘sto monno sprenne.

***

Io creo li contrasti famijari,

er padre contr’er fìo e er fìo cor padre,

nora co socera eppoi, pari pari, …

***

… Io faccio sì perzino e è voluto

de mette contro fie e loro madri,

perché pe portà er foco so’ venuto!”

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. “Io so’ venuto pe portavve er foco
    er foco su la Tera, vojo intenne”,
    così disse Gesù – “Chi se sorprenne
    nun ha capito come va ‘sto gioco. … (continua)

    Comment by Stefano — 14 Agosto 2016 @ 06:37
  2. Bongiorno e Bòna domenica pre feragostana.
    Bella sta pagina der Santo Vangelo. Pò sembra’ anacronista cor messaggio de pace generarmente pensato. La divisione sarà, ed è, tra credente in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e non credente. Infatti è venuto per accenne er fòco d’a Fede, che porterà i cristiani anche al martirio, fin’acche nun pervaderà tutta la Tera.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 14 Agosto 2016 @ 09:09
  3. Sembra un Vangelo anacronistico, ma non è così: Gesù è venuto per accendere il fuoco dell’amore divino nel cuore umano! Ma questo gli uomini non lo capiscono.
    Buona Domenica!

    Comment by letizia — 14 Agosto 2016 @ 12:07

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>