Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

21 Agosto 2016

Dar Vangelo der giorno – la porta stretta

Dar Vangelo der giorno: “la porta stretta”

***

“Sforzateve d’entrà a la porta stretta”,

così Gesù je disse lì a quer tale

che chiese der giudizzio univerzale,

de chi se sarva e quello che j’aspetta.

***

“In tanti prenneranno l’artro viale,

poca sarà la gente benedetta,

chi resterà de fòri, damme retta,

sarà chi stanno qua ha operato er male.

***

De questi arcuni busseranno allora,

rivennicanno quarche conoscenza,

– Nun ve conosco – Dio je dirà ancora.

***

Chi avrà vissuto amanno sarà degno

d’entrà ar banchetto e no pe fà presenza,

ma parte de la Gloria e der Suo Regno”.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. “Sforzateve d’entrà a la porta stretta”,
    così Gesù je disse lì a quer tale
    che chiese der giudizzio univerzale,
    de chi se sarva e quello che j’aspetta. … (continua)

    Comment by Stefano — 21 Agosto 2016 @ 05:32
  2. Bravissimo Stefano!!!! Buona domenica

    Comment by laura — 21 Agosto 2016 @ 08:41
  3. La strada per il Paradiso è piena di buche e irta di difficoltà, ma è quella che ci conduce dove Gesù ci ha promesso e che dobbiamo meritarci amando il nostro prossimo come LUI ci ha amato.
    Buona Domenica!

    Comment by letizia — 21 Agosto 2016 @ 10:36
  4. Bona domenica. Più arduo è il cammino, più grande la soddisfazione all’arrivo.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 21 Agosto 2016 @ 10:56

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>