Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

1 Agosto 2017

Bagno nudo ar Fontanone

Bagno nudo ar Fontanone

***

Er primo che me dice: “Sei razzista”,

perché me ‘ncazzo si nun c’è controllo

e uno se pò fà er bagno in ammollo

da dentro ar Fontanone in bella vista …

***

… compretamente nudo e qui barcollo

pò fàllo, e nun è er primo de la lista,

senza probbremi … j’arisponno: “Pista

o te do un carcio in culo da decollo”.

***

Nun è questione certo de razzismo,

c’è in gioco civirtà e anch’er decoro,

nun è un’apologgia qui de fascismo.

***

Se sta a passà er limite e ignoro

a che potrà portà mai er bonismo,

co ‘st’incivili e limortacciloro!

***

Stefano Agostino

_______________________

***

  1. Er primo che me dice: “Sei razzista”,
    perché me ‘ncazzo si nun c’è controllo
    e uno se pò fà er bagno in ammollo
    da dentro ar Fontanone in bella vista … (continua)

    Comment di Stefano — 1 Agosto 2017 @ 08:33
  2. Bravo Stefano, ma li mortacci loro anche a chi li fa entrare e poi se ne frega…..tanto chi ci rimette siamo sempre noi popolo….

    Comment di Laura — 1 Agosto 2017 @ 09:43
  3. Che schifosi! E’ giusto che facciano il bagno, ma quello penale, anche a chi li fa entrare. “Aridatece er puzzone” che è meglio.
    Buon 1° Agosto!

    Comment di letizia — 1 Agosto 2017 @ 09:58
  4. Sti fatti so’ de provocazione. Vònno provoca’ che quarcuno s’aribbella de brutto e fa’ scoppia’ ‘na guera civile. E’ inutile giracce ‘ntorno, questa è la fine. Purtroppo, sti morammazzati, c’hanno ariempito e ce stanno a riempi’ de sta gentaja che, ar momento opportuno, starà d’a parte loro. Nun se tratta più de comunismo o artro, se tratta de delinquenti ar governo.

    Comment di 'svardo AsR'29 — 1 Agosto 2017 @ 10:18

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>