Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2017-18

6 gennaio 2018

Roma – Atalanta

Roma – Atalanta: 1-2

***

Modo peggiore pe inizzià er ritorno

che va a concide poi cor novo anno,

sconfitta ch’è più amara e me ce addanno,

co un omo in più pe più de un tempo a storno.

***

Stavorta nun c’è VAR che pò fà un danno

o jella che t’ariva pe contorno,

c’è che nun te s’è fatto un novo giorno,

dopo l’urtime gare in granne affanno.

***

C’è quarche cosa che ce s’è inceppato,

prima solo a segnà, mó pur’er gioco,

ch’è anche più grave già der risurtato.

***

De tempo ce ne sta, e nun è poco,

pe arimette in piedi er campionato,

ma basta de fà fumo, serve er foco.

***

Stefano Agostino

***

  1. Modo peggiore pe inizzià er ritorno
    che va a concide poi cor novo anno,
    sconfitta ch’è più amara e me ce addanno,
    co un omo in più pe più de un tempo a storno.

    Comment by Stefano — 6 gennaio 2018 @ 20:20
  2. Tanto io me l’aspettavo: dopo aver messo fuori rosa il migliore, che poteva succedere? solo una sconfitta! E DiFra cosa dice adesso? mi dispiace, ma l’allenatore non doveva accettare il dictat della società, è solo un aziendalista. Ma forse questo è il prologo della cessione del giocatore. Ci sarebbe da dire molto di più, ma basta vedere come si sono comportati con Totti!
    Sono veramente avvelenata contro questi buffoni, che pensano solo allo stadio.

    Comment by letizia — 7 gennaio 2018 @ 13:36

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>