Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2017-18

4 aprile 2018

Barcellona – Roma C.L.

Barcellona – Roma: 4-1

***

Quanto pò èsse farzo un risurtato,

‘sto quattro a uno qua ce lo dimostra,

a parte guasi tutto opera nostra,

co un doppio autogo’ … mai capitato.

***

… ma poi ch’è finita co ‘sta mostra

là scritta ar tabbellone un po’ antiquato,

nun tiè de certo conto che ha giocato

anche la Roma su ‘sta granne giostra.

***

Perciò me vanto de ‘na cosa bona,

che qui pe grossa parte de la gara

je s’è tenuto testa ar Barcellona.

***

Poi già domani so ch’è un artro giorno,

come direbbe infin Rossella O’Hara,

magara sarà mejo assai er ritorno.

***

Stefano Agostino

***

  1. Quanto pò èsse farzo un risurtato,
    ‘sto quattro a uno qua ce lo dimostra,
    a parte guasi tutto opera nostra,
    co un doppio autogo’ … mai capitato. … (continua)

    Comment by Stefano — 4 aprile 2018 @ 23:13
  2. Nu je dà retta a quer gobbaccio che te dice c’hai scajato come lui.
    Grande Sté.

    Comment by Valerio — 4 aprile 2018 @ 23:43
  3. Calcolando i gol segnati da ciascuna squadra nella porta avversaria, la partita è finita per 2 a 1. Purtroppo ci sono state 2 autoreti e, la Roma ha segnato 3 gol contro i 2 del Barça ed è finita Barça > Roma 4 a 1. Comunque la pressione de Barça c’è stata, altrimenti non ci sarebbero state le 2 autoreti. Daje che al ritorno la Roma vince 2 a 0 e passa il turno. Per adesso sogno fino al 10 aprile, chissà che al risveglio …….
    Sempre sia FORZA ROMA!!!!

    Comment by Romamor ASR'29 — 4 aprile 2018 @ 23:55
  4. No, 2 a 0 nun basta; ce vòle 3 a 0.
    Forza Roma!!!

    Comment by Romamor ASR'29 — 5 aprile 2018 @ 07:24
  5. La Roma se la è giocata a viso aperto senza alcun timore reverenziale, provando a tratti anche a fare la partita. E’ evidente che se oltre all’oggettiva superiorità i catalani ricevono anche aiutini esterni, beh allora il calcio come sport perde di imprevedibilità, di sorpresa e di bellezza!

    Comment by Silvio — 5 aprile 2018 @ 08:40
  6. Purtroppo, la partita è stata decisa da una grandissima jella: due autogol tutti insieme non l’ho mai visti. Comunque, abbiamo capito che le squadre spagnole vengono regolarmente aiutate dagli arbitri, per volere di chi non lo so, però lo sospetto.
    Buona Giornata.

    Comment by maria letizia — 5 aprile 2018 @ 09:21
  7. E’ vero, c’è stata un pò di jella e un arbitro inguardabile. Io mi lamento degli arbitri italiani ma se vai a vedere bene, in Europa stanno messi peggio di noi.
    Leggo che nelle partite di CL il Barca ha i seguenti marcatori: Messi 6 reti, Autogol 5 reti, poi 6 giocatori con una rete a testa.
    Questo significa che l’autogol fa parte della strategia del Barca: scambi veloci e pressione asfissiante nell’area di rigore avversaria producono deviazioni fortuite, errori da stordimento, interventi alla disperata che alla fine mettono la palla nella propria rete. L’autogol non è casuale quando giochi con loro, lo cercano e lo provocano.

    Comment by Pablo BigHorn — 5 aprile 2018 @ 11:07
  8. Io la prendo con filosofia: se perdevamo 3-2 (risultato più giusto per quello che si è visto in campo) non avremmo passato il turno comunque: il Barca verrà a Roma per vincere, e vinceranno perché sono molto più forti. Di Francesco ha ragione quando dice che non hanno bisogno dell’aiuto dell’arbitro, già sono più forti in partenza e avrebbero vinto in ogni caso, arbitro o non arbitro. Io applaudo lo spirito e il sacrificio messo in campo ieri da tutti i nostri giocatori, abbiamo meritato il loro rispetto, e per ora è il massimo che possiamo fare

    Comment by Pablo BigHorn — 5 aprile 2018 @ 11:12

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>