Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Frammenti di Roma,I sonetti romani

2 Agosto 2010

Agosto romano

Tags: , , ,

agosto romano

Agosto romano

***

Si te vòi gode Roma de nascosto,

quanno nun c’è nessuno ch’è deserta,

si me dai retta, fatte sta scoperta,

vattene in giro ar centro quann’è agosto.

***

‘Gni strada, piazza o via che Lei t’ha offerta,

a l’occhi pare tutto un artro posto,

nun c’è angoletto o spazzio in cui me sosto,

che nun me lassa fisso a bocca aperta.

******

E specie quann’è sera che m’attardo,

pe affacciamme ar Tevere là in fonno,

me fa sembrà ch’è mio quer che me guardo.

***

 Me riempio de un orgojo in quer seconno,

mentre aringrazzio Dio der Suo riguardo,

d’avemme dato er mejo che c’è ar monno.

***

Stefano Agostino

____________________________ 

  1. Sono d’accordo con te Stefano, Roma ad Agosto è ancora più bella…un pò più libera, un pò più nostra.

    Comment by Federica_Perla — 2 Agosto 2010 @ 10:51
  2. Buongiorno a tutti. Stefano stupenda. In agosto te la godi alla grande ‘sta citta’!

    Comment by roberto genesis — 2 Agosto 2010 @ 11:36
  3. Agosto, finarmente, pe ‘n motivo o pe’n’antro, Roma c’appartiene. Mo no, ma quarche tempo fa lo facevo apposta, me pijavo ‘n’po de ferie p’Agosto e, famijola ar seguto, annavo a gustamme Roma. Nun ce portevami gniente da magna’, ce facevamo er panino volante, ‘na fetta de cocomero ‘mprovvisata; ‘nsomma facevamo finta d’esse’ forastieri. Allora lo potevo fa’, me la giravo guasi tutta a pedagna. Ok, so’ aricordi.

    Comment by RomamoR — 2 Agosto 2010 @ 12:16
  4. Sonetto da incorniciare! Dovresti portare la fascia di sindaco “ad honorem” per celebrare quotidianamente questa città con pennellate di assoluta poesia!

    Comment by Silvio — 2 Agosto 2010 @ 14:31
  5. Quanto sei bella ROMA QUAND’è AGOSTO ,nelle tue vie scorre il vento cosa che nun succede mai durante 11 mesi,i mezzi vuoti e che goduria come l’anguria gustata senza smog in santapace,tutti i mesi uggualli a agosto vorrei per te ROMA e per me.

    Comment by PEDRO — 2 Agosto 2010 @ 16:56
  6. Bellissima questa poesia Stefano, bella “quasi” come ROMA nostra in agosto e in tutti gli altri mesi. Grazie mio DIO che m’hai fatto romana e romanista!

    Comment by letizia — 2 Agosto 2010 @ 18:16

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>