Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Maggio, 2022

I sonetti romani,Schegge di vita

31 Maggio 2022

Dar Vangelo der giorno: “la Visitazzione de Maria”


Dar Vangelo der giorno: “la Visitazzione de Maria” 

 ***

Dopo quer fatto de l’Annunciazzione,

Maria s’arzo e de tigna, in tutta fretta,

annò da la cuggina Elisabbetta,

pe visitalla in de la gestazzione.

***

Quanno arivò la salutò perfetta

e appena salutata … “Che emozzione”

– je fece la cuggina – “e che scossone,

m’ha dato er pupo  …  Tu sia benedetta …

***

… tra donne e che sia benedetto er frutto,

der Tuo grembo, perché Tu hai creduto

a la Parola, a Dio e ar Suo Costrutto”.

***

No come Zaccaria che era muto,

ché nun credette a l’Angelo, ber putto,

sur fìo Giovanni che ciavrebbe avuto.

***

Stefano Agostino

_______________________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

29 Maggio 2022

La felicità

La felicità

***

Felicità: concetto relativo,

come un vestito fatto su misura,

confezzionato da Sora Natura,

sta a pennello a l’omo finch’è vivo.

***

Ma si ce sta ’na cosa ch’è sicura,

è che pòi èsse ricco, bello o divo,

tutto er contrario, bono o più cattivo,

de questo lei ben poco se ne cura.

***

Anzi, seconno me, in percentuale,

Felicità dà ’na fetta de torta,

che a la conta è pe tutti uguale.

***

E si nun è così chissenemporta,

a me ’sto fatto tira su er morale,

pe quanno che quarcosa me va storta.

***

Stefano Agostino

____________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: l’Ascenzione

Dar Vangelo der giorno: l’Ascenzione

***

Mancava poco a l’Ascenzione in Celo,

quanno Gesù je disse ner saluto,

’na cosa granne a l’urtimo minuto,

che vale tutto er senzo der Vangelo.

***

“Io sargo ar Padre, ma nun vo via muto,

anzi starò co voi fin pelo pelo,

ch’er monno a sipario tira er telo,

er tempo finirà, chi ha avuto, ha avuto.

 ***

Potrete chiede ar Padre, in nome Mio,

qualunque cosa, Lui darà ascorto,

fidateve e credeteme, so’ er Fìo.

 ***

V’aricordate che Io ero morto,

(no, dico morto ?!?) e Lui, ch’è vero Dio,

er terzo giorno dopo M’ha risorto!”

 ***

Stefano Agostino

_______________________________

***

La Roma in rima

28 Maggio 2022

Chi s’accontenta, gode

Chi s’accontenta gode

***

Chi s’accontenta, gode … dice er detto,

io m’accontento sì d’arzà ‘sta coppa,

pe te ch’è ‘na coppetta … quant’è troppa

la tua rosicata dentro ar petto.

***

Ché nun sai manco più mette ‘na toppa,

ar tuo blà-blà che nun cià artr’effetto,

sinnò de aumentà er mio diletto,

più rosichi, più godo e nun se stoppa.

***

Der resto a ciascuno quer che vale,

giustizzia è fatta, io ne so’ convinto,

er risurtato è guasi naturale.

***

Così mentre festeggi d’èsse quinto,

sopra de un punto, quanto sei lazziale,

io intanto arzo la coppa che HO VINTO.

***

Stefano Agostino

***

Frammenti di Roma,I sonetti romani,Nuova edizione

26 Maggio 2022

Er Circo Massimo

Er Circo Massimo

***

Da quanno er Re, che fu Tarquinio Prisco,

l’ha edificato, sotto ar Palatino,

ner punto giusto der ratto sabbino,

’sto posto nun ha mai cambiato disco.

***

E sin da allora ’sto granne giardino,

prima co li sesterzi e mό cor fisco,

è sede de spettacoli e, finisco,

ritrovo ’ndó se canta e fa casino.

***

E a la mente soneno l’accordi,

e cori e fiamme accese e li concerti,

de clacson, de trombette e de bagordi.

***

Bandiere ar vento, tetti già scoperti,

e notti inzonni, quelle che nun scordi,

de sogni giallorossi a occhi aperti.

***

Stefano Agostino

_____________________

***

La Roma in rima

26 maggio 2022

***26 maggio 2022

***

Che c’è lazzia’ ? Me so’ perzo un passaggio,

oggi ch’è 26, propio quer giorno,

com’è che ciài quer grugno tutt’attorno,

ma nun festeggi er 26 de maggio?

***

Co Lulic 71 … è un ber ritorno,

sò nove anni che ce dài un saggio,

der tuo umorismo che ce vò coraggio,

co l’11 anni in B a fà da corno.

***

E invece oggi la gioia è sparita,

c’è quarche cosa che tutto te ‘ntoppa,

la tua lazzialità ‘ndov’è finita?

***

Sarà che nun la manni giù ‘sta toppa,

che pe ‘sto giorno te ricordi a vita

de che la ROMA HA VINTO LEI LA COPPA !!!

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

Roma – Feyenoord Co.L.

Roma – Feyenoord: 1-0

***

Che artro c’è da dì … nun c’è ‘na rima,

che nun sia solo quella ch’è co ROMA,

che co stasera s’è presa er diproma,

de la Conference League … dov’è la prima.

***

La prima che l’ha vinta, cromosoma

de un allenatore che sta in cima,

e che merita tutta quela stima

che je tribbuta ‘sta città in assioma.

***

La Roma ha vinto e basta questo solo,

pe chiude la staggione co un siggillo,

che guarda caso ha messo lui, Zaniolo.

***

Ma è tutta poi la squadra che galoppa

e ‘sta città de cui porta er vessillo,

e ‘gni tifoso qua arza la Coppa.

***

Stefano Agostino

***