Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

19 Maggio 2019

Dar Vangelo der giorno: “questo è er Mio comannamento”

Dar Vangelo der giorno:

“questo è er Mio comannamento”

***

“Nun c’è amore più granne e più talento

che pe l’amichi dà la vita intera,

fate così voantri de ‘sta schiera,

amichi Mia e co ‘st’intennimento.

***

Ve chiamo amichi e no servi com’era

e propio questo è er Mio comannamento,

che anche voi v’amiate co ‘st’intento,

che ve dà gioia, pace e vita vera.

***

Nun voi a Me, ma Io ho scerto voi,

e quer che viè dar Padre v’ho trasmesso

perché voi uguale lo facciate, poi.

***

Amateve l’un l’artro com’Io stesso

ho fatto, e senza èsse finti eroi,

ma pe dà frutto ar monno e a chi viè appresso”.

***

Stefano Agostino

_________________________________

***

  1. “Nun c’è amore più granne e più talento
    che pe l’amichi dà la vita intera,
    fate così voantri de ‘sta schiera,
    amichi Mia e co ‘st’intennimento.

    Comment di Stefano — 10 Maggio 2015 @ 07:13
  2. Questo Vangelo ci esorta ad amare non solo il prossimo, ma ad amare anche il nemico, come Lui ha fatto.
    Buona Domenica!

    Comment di maria letizia — 6 Maggio 2018 @ 11:58

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>