Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

30 Luglio 2015

S.B.C.

S.B.C.

***

È  ancora mejo der più mejo “vaffa”

è un anti-stress ben più libberatorio,

è un modo d’affrontà conzolatorio

e allontanà un impiccio che scaraffa.

***

Ce n’è bisogno assai, e er che è notorio,

parentesi sia tonna, quadra e graffa,

quanno che c’è quarcuno che se schiaffa

tra l’attribbuti indentr’ar sospensorio.

***

In mille circostanze lo pòi usà

l’effetto tanto è uguale, e te dirò,

abbasta che l’inizzi a praticà.

***

Ché più lo dici e più te viè da dì

a chi te rompe, invece de quer “NO”,

de dije forte: “STAI BENE COSÌ”.

 ***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. È ancora mejo der più mejo “vaffa”
    è un anti-stress ben più libberatorio,
    è un modo d’affrontà conzolatorio
    e allontanà un impiccio che scaraffa. … (continua)

    Comment di Stefano — 30 Luglio 2015 @ 08:39
  2. A Stè oggi hai messo in rima la filosofia di vita che da alcuni anni ho fatto mia a piene mani…, quella del “don’t worry, be happy”, e ne porto tuttora fieramente la bandiera eheheh!!!

    Comment di Silvio — 30 Luglio 2015 @ 10:31
  3. Insomma è come dire “me ne infischio”, ma non è molto cristiano!
    Buona giornata e FORZA ROMA (che ci sta sempre bene)!!!

    Comment di letizia — 30 Luglio 2015 @ 11:06
  4. No, Letizia. Non si tratta di dire “me ne infischio”. Si tratta di non alterarsi di fronte a situazioni che potrebbero crearci stress, dovute all’insistenza di un qualunque soggetto e di rispondergli con un semplice “stai bene così”, certamente meno volgare di insulti più diretti, ma non per questo meno incisivo.

    Comment di Stefano — 30 Luglio 2015 @ 11:34
  5. aaaaaaah ho capito!
    Buonanotte

    Comment di letizia — 30 Luglio 2015 @ 23:57

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>