Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

26 maggio 2017

San Filippo Neri

San Filippo Neri

***

Un santo, passaporto fiorentino,

ma ch’ha vissuto tutto er tempo a Roma,

ar punto da intuì e parlà ‘st’idioma,

si nun è apostolo, ce va vicino.

***

Li tratti tutti sin dar cromosoma,

de chi soride ar sole der matino,

giullare più der mejo regazzino,

è San Filippo Neri cor diploma …

***

… de chi ha vissuto pe portà er Vangelo

e la Sua Gioia a stampo fisso in viso,

senza annisconne gnente addietro a un velo.

***

Famoso “State boni” cor soriso

“ma si potete” e l’occhi dopo ar Cèlo,

pe dì: io preferisco er Paradiso.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Un santo, passaporto fiorentino,
    ma ch’ha vissuto tutto er tempo a Roma,
    ar punto da intuì e parlà ‘st’idioma,
    si nun è apostolo, ce va vicino. … (continua)

    Comment by Stefano — 26 maggio 2017 @ 08:48
  2. San Filippo Neri è stato un gigante come santo, in tempi di fame, emarginazione ed enormi diseguaglianze sociali ha fatto della carità il suo stile di apostolato ed ha formato tanti giovani e guidato tante famiglie nell’amore di Dio!

    Comment by Silvio — 26 maggio 2017 @ 09:41
  3. Bongiorno. Me da commozzione aricorda’ ‘a vita de sto grandissimo Santo. Precursore de ‘n’artro grande Santo: Giovanni Bosco; 300anni de differenza, guasi esatti, come pure er medesimo amore pe’ li poveri e pe li gioveni. Sembrebbe gussi ‘na reincarnazzione. Quanta differenza cor clero ‘n generale. In loro er vero apostolato.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 26 maggio 2017 @ 13:33
  4. “Nel confessarvi dite prima i peccati più gravi, perché il demonio non vi tenti di occultarli alla fine”. Un grande Santo detto il Giullare di Dio!
    Buon pomeriggio.

    Comment by letizia — 26 maggio 2017 @ 15:22

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>