Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

4 Novembre 2021

Novembre a Roma

Novembre a Roma

***

È er mese de li santi e de li morti,

de le castagne e der vino novello,

de quanno che t’accoppi co l’ombrello,

eppoi li giorni sò sempre più corti.

***

Le foje a tera a faje da mantello,

pe l’angoli de Roma a coprì torti,

der griggio de l’Autunno che l’ha smorti,

sotto a ’na pioggia fina pe fardello.

***

Callarostari a sostentà er passeggio,

la voja nulla de ’nfilà majoni,

li storni in celo in nuvole e vorteggio.

***

S’accenneno poi li termosifoni,

cor fumo de comignoli a sorteggio,

pe sluccicà lo sguardo a li barboni…

***

Stefano Agostino

_______________________

***

  1. È er mese de li santi e de li morti,
    de le castagne e der vino novello,
    de quanno che t’accoppi co l’ombrello,
    eppoi li giorni sò sempre più corti. …

    Comment by Stefano — 4 Novembre 2021 @ 03:57
  2. Questo mese di novembre sarà decisivo per capire quali realistiche ambizioni può coltivare l’AsRoma in questa stagione. E anche per valutare come operare nella sessione di mercato invernale.

    Comment by Silvio — 4 Novembre 2021 @ 11:10
  3. Bella Poesia per la sempre bella ROMA!
    Spero che stasera la nostra Magica ci farà un regalo!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 4 Novembre 2021 @ 11:20

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>