Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

4 Agosto 2022

Er Presidente volante

Er Presidente volante

***

Insomma s’è capito qual è er piano:

si tocca prenne un quarche giocatore,

senza mai perde tempo e fà clamore,

abbasta accenne solo l’aeroplano.

***

Così senza fà chiacchiere e rumore,

er Presidente nostro americano,

sale sur mezzo, vola, attera e in mano,

riporta sempre er novo carciatore.

***

Così ha fatto prima co Dybala,

così ha fatto mó pe l’olandese,

je basta solo dà un córpo d’ala …

***

… parte e fa er pilota, cià er diproma,

andata co ritorno e fa sorprese

che torna cor campione pe la Roma.

***

Stefano Agostino

***

  1. Insomma s’è capito qual è er piano:
    si tocca prenne un quarche giocatore,
    senza mai perde tempo e fà clamore,
    abbasta accenne solo l’aeroplano. …

    Comment by Stefano — 4 Agosto 2022 @ 18:24
  2. Mamma mia che abbondanza! Dan parte con il suo aereo e torna con un campione!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 5 Agosto 2022 @ 10:24

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>