Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

15 Ottobre 2015

Allerta meteo

Allerta meteo

***

Cor tempo, ormai, è tutta ‘na scoperta:

prima pioveva, un quarche temporale,

rovesci, pure intenzi, ma normale,

er tempo giusto a stà sotto-coperta.

**

Invece oggi l’acqua viè giù a pale,

a bombe, a muri, a secchi, a scrosci e sverta,

viè annunciata co gamme d’allerta,

giallo-arancione-rossa a fà più male.

***

Er cèlo che se plumbea in un minuto,

poi furmini, saette, e granni botti,

che un foco d’artificio, a fronte, è muto.

***

E viè poi giù er diluvio, quello che

le vie fa fiumi e machine canotti,

che, si esci vivo, te senti Noè. 

**+

 Stefano Agostino

____________________________

***

  1. Cor tempo, ormai, è tutta ‘na scoperta:
    prima pioveva, un quarche temporale,
    rovesci, pure intenzi, ma normale,
    er tempo giusto a stà sotto-coperta. … (continua)

    Comment by Stefano — 15 Ottobre 2015 @ 08:24
  2. Tutto cambia e anche il tempo non è più quello di una volta: per caso sarà colpa della globalizzazione?
    Buona giornata!

    Comment by letizia — 15 Ottobre 2015 @ 09:31
  3. Ormai sto pianeta meravijoso chiamato Tera, s’è capovòrto e li monsoni se so’ trasferiti ar settentrione, creanno gran confusione de temperature e artro. Nun so’ solo l’eventi atmosferici a creà casino, ce so’ pure li movimenti de panza, quelli telluruci, a dimostrà che le tanto criticate esplosioni atomiche e li lanci satellitari, quarche conseguenza negativa l’hanno fatta e la stanno ma fa’.
    ANCORA NUN E’ GNIENTE!!!!

    Comment by 'svardo AsR '929 — 15 Ottobre 2015 @ 09:49
  4. Ahò ma quanto je piace annuncià le bombe d’acqua ehh…???

    Comment by Silvio — 15 Ottobre 2015 @ 10:09

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>