Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

17 Luglio 2020

Macchie de coscenza

Macchie de coscienza

Macchie de coscenza

***

Ciò de le macchie dentro e si me specchio,

me pare de vedelle in trasparenza,

che stanno lì a imbrattamme la coscenza,

che strilla e m’arimbomba in de l’orecchio.

***

Sò macchie che vorebbe fanne senza,

lavalle via co l’acqua, a secchio, a secchio,

ma tanto, ce lo so, me farò vecchio,

staranno lì pe sempre a fà presenza.

***

Valigge che me porto sempre appresso,

d’erori fatti e quelli ricorenti,

che me ne renno conto da me stesso.

***

Signore mio, speranno che me senti,

damme ‘na mano a scaricalle ar cesso,

prima che l’occhi me li lassi spenti.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. E vabbe’, ‘ste macchie le tenemo, chi più, chi meno, tutti. Ce l’ha detto Cristo: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”; gnisuno arzò ‘n sasso.
    Io direbbe che, si ce guardi bene, è lo specchio ch’è sporco. Prova a daje ‘na passata cor Vetrille.

    Comment by 'svardo — 19 Luglio 2011 @ 08:47
  2. Io avrei bisogno dell’ACIDO MURIATICO per ripulire certe macchie sulla coscienza 🙂

    Comment by Principessa — 19 Luglio 2011 @ 09:01
  3. Nessuno è senza macchia, senza peccato, nessuno è duro e puro, perciò bisogna essere indulgenti con se stessi, volersi bene, sapersi perdonare. Bisognerebbe staccarsi di dosso le zavorre degli errori del passato, e affrontare il presente con più leggerezza.

    Comment by Silvio — 19 Luglio 2011 @ 09:55
  4. Purtroppo, siamo tutti pieni di zavorra e più si va avanti, più se ne accumula, ma io confido nel Signore, Lui è pieno di misericordia per noi.

    Comment by letizia — 19 Luglio 2011 @ 12:10
  5. Buondì popolo R.G.R.!!!
    E’ la miseria umana, la carne che ce fa sbajà, Stefano, sennò saremmo dèi…

    Circa la frase de Baldini, la trovo inopportuna, anacronistica, fuori luogo, che c’azzecca, perchè non l’ha detto prima, ma che sta affà, er gaggio? e quant’altro… Tutto qua.
    Le debolezze del Capitano se sanno ma, come se dice…

    “Chi è senza caffè macchiato scagli na pietra al barista!”
    (Me pare…)

    SEMPREFORZAROMA!!!!

    Comment by Luis — 19 Luglio 2011 @ 14:14
  6. Buongiorno…vero tutti abbiamo delle colpe, macchie o zavorre che ci portiamo dietro…l’importante e saperli riconoscere affrontare e andare avanti.

    Comment by Federica_Perla — 19 Luglio 2011 @ 14:27
  7. Ciò de le macchie dentro e si me specchio,
    me pare de vedelle in trasparenza,
    che stanno lì a imbrattamme la coscenza,
    che strilla e m’arimbomba in de l’orecchio. …

    Comment by Stefano — 17 Luglio 2020 @ 06:14
  8. Nessuno di noi è senza macchia, senza peccato, ma abbiamo tutti la via del pentimento. Nel nostro intimo sappiamo bene, sia noi che nostro Signore, se il nostro ravvedimento è sincero e profondo o se invece è solo una dimostrazione esteriore per acquietare gli scrupoli di coscienza.

    Comment by Silvio — 17 Luglio 2020 @ 11:05
  9. Tutte le sere, quando vado a dormire, faccio un esame della giornata e troppe macchie trovo! e prego sempre che il Signore mi possa perdonare!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 18 Luglio 2020 @ 11:26
  10. Stamattina me sentivo cosi bene quando, dopo ave’ letto l’antri commenti e guardando nel mio specchio, non ho visto nessuna macchia nera. Nessuna!!
    …….Poi me so’ messo l’occhiali e

    Comment by romano cb — 18 Luglio 2020 @ 20:05

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>