Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Ottobre, 2021

I sonetti romani,Schegge di vita

31 Ottobre 2021

Dar Vangelo der giorno: “er comannamento più granne”

Dar Vangelo der giorno:

“er comannamento più granne”

***

Li farisei je chiesero un ber giorno:

“Qual è de Dio er più gran comannamento?”

“D’amallo”, j’arispose in un momento:

“co còre, mente, anima e contorno”.

***

E d’un amore vero, intennimento,

che nun se dà p’avé quarche ritorno,

de quer che abbrucia càllo, come un forno,

e nun se spegne co un soffio de vento.

***

Gesù poi continuò: “Ce n’è un seconno,

ch’è pari ar primo e ch’è un suo rifresso,

e vale pe ‘gni tizzio de ‘sto monno.

***

È quello d’amà er prossimo ch’è appresso,

preciso, uguale, chiaro e a tutto tónno,

a come ‘gnuno ama er suo io stesso”.

 ***

Stefano Agostino

________________________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

30 Ottobre 2021

La doppia ora

La doppia ora

***

Er tempo quanno mai ritorna indietro,

né mai se ferma e manco mai s’aresta,

ma un’eccezzione sola c’è, ch’è questa,

de l’ora che pe un’ora torna addietro.

***

Stanotte pe le tre ’gni mente desta,

si guarda l’orologgio, fronte ar vetro,

vedrà quele lancette tornà retro,

de un’ora esatta, senza dà de testa.

***

Vabbè, lo so, è un’immagginazzione,

me piace da penzà ’sta doppia ora

come si er tempo desse un’occasione.

***

A noi sfruttalla, prima che se sfora,

er fatto è che ’gni vorta, da cojone,

sto a dormì e me svejo ch’è l’aurora.

***

Stefano Agostino

_____________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Tempi d'oggi

29 Ottobre 2021

Er bullismo

Er bullismo

***

Nun ciài avuto mai uno in famija,

che t’ha gonfiato a forza de legnate,

sinnò nun le faresti ’ste cazzate,

che fanno solo che aggrottà le cija.

***

Artro che mette in rete le bravate,

da dieci contro uno in parapija,

cazzotti, sputi, lanci de bottija,

banchi distrutti, aule devastate.

***

C’è chi va in cerca de ’na spiegazzione,

de ’sto bullismo ch’è piaga sociale,

come pe daje guasi ’na raggione.

***

Allora chi subbisce invece er male?

Ce vò chi le difenne ’ste perzone!

P’er bullo ce sta er codice penale.

***

Stefano Agostino

________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

27 Ottobre 2021

Cagliari – Roma

Cagliari – Roma: 1-2

***

Se soffre come pochi e se va sotto,

ma poi la Roma vince de rimonta,

cosa nun mai successa, se ricconta,

in de ‘sto campionato terno a lotto.

***

Er pari dopo er go’ ch’era da onta

è de Rogerio Ibanez sempre ar trotto,

er due de Pellegrini ch’è da Giotto,

poi un infinito tempo che se conta.

***

Ma nun succede artro peffortuna,

la Roma torna a vince in trasferta,

‘na gara e ce n’è stata già quarcuna …

***

… ch’è stata fino in fonno sempre incerta,

ma ch’è finita bene co la Luna

che anche stasera mette la coperta.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

Pe fà un sonetto

Pe fà un sonetto

***

Trovà la rima giusta è un po’ un’impresa:

la tronca nun è bella in poesia,

ce serve un tocco in più de fantasia,

che a forza de infiniti è vilipesa.

***

Cor participio, quale ch’esso sia,

nun c’è da esaggerà, leva l’attesa,

“amore e còre”, toje la sorpresa

e tutto poi ce perde de maggìa.

***

La metrica, che serve a dettà tempi,

cià regole più lei de l’univerzo,

l’endecasillabi sò solo esempi.

***

Ma, forma a parte, si te senti perzo,

pe fà er sonetto, senza che te stempi,

ascorta bene er còre e scrivi er verzo.

***

Stefano Agostino

______________________

***

Frammenti di Roma,I sonetti romani,Nuova edizione

26 Ottobre 2021

Er Pantheon

Er Pantheon

***

A Roma l’espressione popolare:

“E dimme er Pantheon, no la Rotonna!”,

se usa quanno quarche lingua sfonna,

de chi ’na pozza te la chiama mare.

***

Er Pantheon, compresa ’gni colonna,

è nato co la forma de un artare,

da ch’è sortito più rettangolare,

j’hanno curvato un angolo pe sponna.

***

Mausoleo, conzacrato in chiesa,

mill’anni dopo l’urtima dimora,

de artisti e perzonaggi de gran resa.

***

E oggi, quanno er Sole lo strafora,

da l’arto, come fusse cinepresa,

quer griggio secolare se colora.

***

Stefano Agostino

________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

24 Ottobre 2021

Roma – Napoli

Roma – Napoli: 0-0

***

Se pò èsse contenti pe un pareggio?

Certo che sì, si è mezza vittoria,

e pe l’impegno messo a fà memoria

de un sei a uno in cui s’è dato er peggio.

***

Certo che nun s’avanza in graduatoria,

sinnò de un punto, ma pe gioco egreggio,

lottà su ‘gni pallone e ‘gni palleggio,

è quarche cosa che fa pure storia.

***

Adesso tocca mette convinzione,

e rabbia e stessa tigna e stessa lotta,

in tutto er seguità de ‘sta staggione.

***

Nun c’è da lassà er manico e la flotta

e nun ce sta la minima raggione,

pe nun tené ‘sto passo e pure botta.

***

Stefano Agostino

***