Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Febbraio 12th, 2019

La Roma in rima,Stagione 2018-19

12 Febbraio 2019

Roma – Porto C.L.

Roma – Porto: 2-1

***

La prima parte termina in vantaggio,

la Roma vince co ‘sto due a uno,

du’ go’ de un giocatore che quarcuno,

già è pronto a intravvedé granne lignaggio.

***

Doppietta de Zaniolo, senza arcuno

che je se possa mette fra er passaggio

er tiro e er go’ co cui ce dà un assaggio

de quer che vale, e come lui nessuno.

***

Ma er go’ e quer raddoppio a fà doppietta,

nun basteno pe fàcce stà tranquilli

er Porto, pe ‘na nostra gran disdetta …

***

… se aritrova a dimezzà ‘sti squilli,

co un go’ ch’è solo de fortuna retta,

de quelle co la “C” che urli e strilli.

PPP

I sonetti romani,Romanamente

Er senzo d’umorismo

Er senzo d’umorismo

***

Er senzo d’umorismo è quela dote,

che nun è dispenzata propio a tutti,

der resto se pò èsse belli o brutti,

enormi geni oppure zucche vòte.

***

Chi cià ‘gni dote è bene che la sfrutti:

pò scrive, disegnà, scorpì o dà note

o incantà co l’arti, le più ignote,

che porteno p’er monno granni frutti.

***

Una de queste è er senzo d’umorismo,

che sempre spigne a sceje la risata,

invece de cascà ner pessimismo.

***

Chi nun ce l’ha, cià spesso der patetico,

che annisconne un’anima jellata

che nun sa ride manco cor solletico.

***

Stefano Agostino

____________________________

***