Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Aprile, 2020

I sonetti romani,Romanamente

30 Aprile 2020

Tana libbera … lutti

Tana libbera … lutti

***

Qui stamo ancora in piena emergenza,

‘sta cosa nun è entrata bene in testa,

ché da ‘gni ‘ndove move la protesta,

tutti vonno riaprì e avé licenza …. 

***

… de uscì e de tornà a vive e se contesta

la scerta, cor parere de la scenza,

de ‘sto Governo, ch’è più de prudenza,

cor rischio che poi er virus s’aridesta.

***

Riaprì de certo sì, ma in sicurezza,

pe nun vanificà ‘gni sacrificio,

perciò ce vò pazzienza e co fermezza …

***

… ce sò da rispettà le decisioni,

ché er Covid, zitto zitto, micio, micio,

sfrega le mano e rompe li … pormoni.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

29 Aprile 2020

Santa Caterina da Siena

Santa Caterina da Siena

***

‘Na Vocazzione avuta da bambina,

ciaveva 7 anni, solamente,

che cresce man a mano lentamente

ar punto che quann’era regazzina …

***

… rifiuta er matrimonio e mai se pente,

se rade a zero, un velo a la faccina,

 se chiude in casa, prega, e ‘na matina

viè ‘na colomba a chiede e lei … “presente!”

***

Anarfabbeta, ricevette er dono

de lègge e scrive e scrisse ar punto tanto

da diventà “dottore” der Perdono.

***

Li poveri aiutò e l’ammalati,

sposa de Cristo, come a staje accanto,

33 anni … poi se sò incontrati.

***

Stefano Agostino

________________________

***

 

I sonetti romani,Romanamente

28 Aprile 2020

L’affetti stabbili dar 4 maggio

L’affetti stabbili dar 4 maggio

***

Così provo a spiegà chi è er “congiunto”,

che se potrà incontrà dar 4 maggio,

è ‘gni parente … fin’a ottavo raggio,

fusse pur solo affine, giustappunto.

***

Ma se potrà vedé anche un assaggio

l’affetto quann’è stabbile e sur punto

ce sò interpretazzioni che, in riassunto,

nun stanno a mette tutti a propio aggio.

***

Perché de stabbile in campo d’affetti

e duraturo c’è davero poco,

li fidanzati certo … ma in effetti …

***

… sò tali pe cui c’è chi se contorna

de fidanzati … e er dubbio nun è un gioco:

è assembramento o no mette le corna?

***

Stefano Agostino

__________________________

***

I sonetti romani,Romanamente

27 Aprile 2020

Roma e fase 2

Roma e fase 2

***

Vabbè, ma inzomma, quinni, ar dunque adesso

chi pò riaprì, a parte l’elencati?

Intenno quelli certi dichiarati,

pe tutti l’artri, vale già lo stesso?

***

Nun è questione d’èsse un po’ fissati,

ma er 4 maggio ariva e, co permesso,

si nun ce sta chiarezza su chi ha accesso

se rischieno contaggi illimitati.

***

Si s’esce tutti a Roma, dritti ar centro,

stà distanziati, senza assembramento,

come se fa? Tutti piggiati dentro …

***

… a mezzi pubbrici e a le fermate,

si è così er virus fai contento,

e in lockdown passamo poi l’estate.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

26 Aprile 2020

Dar Vangelo der giorno: “Gesù e li discepoli de Emmaus

Dar Vangelo der giorno: “Gesù e li discepoli de Èmmaus”

***

De fronte a du’ discepoli in cammino,

a Èmmaus diretti, a fà ritorno,

venne Gesù, risorto, loro attorno,

ma nun l’ariconobbero perzino.

***

Parlò co loro, come a daje aggiorno,

de segni der volere der Divino,

l’accompagnò e li seguì vicino,

fin ar tramonto a sera de quer giorno.

***

Je chiesero: “Dài fermete da noi,

se sta a fà bujo”. E fu così. Ma a cena

Gesù, spezzanno er pane, disse: “A voi” …

***

E solo allora, a quela vista piena,

vedettero Gesù che a un tratto, poi,

sparì da loro, dopo quela scena. 

 ***

Stefano Agostino

________________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Aprile 2020

25 aprile

25 aprile

***

Giornata de memoria, ortre la festa,

’ndò s’aricorda la Libberazzione,

da infame, lorda e triste occupazzione,

de un reggime che chinò la testa.

 ***

Pe chi nun cià nozzione d’oppressione,

d’assurdità e violenza manifesta,

er venticinque aprile pe lui resta

‘na festa in cui fà ponte a l’occasione.

 ***

Chi invece sa che, dar nazzismo a Mao,

‘gni dittatura cià l’erbaccia inzana

de soffocà ‘gni libbertà e ’gni Tao …

 ***

… ringrazzia l’alleanza americana,

de chi cià libberato e er “bella ciao”,

de la curtura e lotta partiggiana.

**

Stefano Agostino

_______________________

***

I sonetti romani,Romanamente

24 Aprile 2020

Unione EUROpea

Unione EUROpea

***

Nun so’ un economista, nun capisco

de MES o d’EUROBOND, qui lo confesso,

ma de ‘na cosa vojo dì lo stesso,

perché de certo poco la gradisco.

***

Dov’è l’Unione si l’Europa spesso

ripete, manco fusse un vecchio disco,

ch’è ar fianco de l’Italia, ma … finisco,

nun arza un dito pe aiutacce adesso?

***

Nun so’ de certo anti-europeista,

però me pare che qui sia evidente,

che un’Europa così mó va rivista.

***

Poco me piace, pe nun dì pe gnente,

che a commannà, facenno da reggista,

sia l’euro e no er bisogno de la gente.

***

Stefano Agostino

_________________________

***