Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Novembre 22nd, 2020

La Roma in rima,Stagione 2020/21

22 Novembre 2020

Roma – Parma

Roma – Parma: 3-0

***

La Roma co tre go’, uno pe punto,

vince cor Parma, senza mai ‘na storia,

partita che impegna la memoria,

pe trovà un tiro contro che sia giunto.

***

De Borja Mayoral la prima gloria,

poi Mkhitaryan segna er due co spunto,

tiro da fòri prima eppoi compunto

er tre a zero a chiude co bardoria.

***

Tutta la squadra lotta, dà e combatte,

senza seconne linee, né gragari,

chi entra, gioca e nun sò frasi fatte.

***

Sò tutti quanti pari titolari,

la cosa mejo ch’er còre fa batte,

più ancora de li go’ straordinari.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Cristo Re de l’Univerzo

Cristo Re de l’Univerzo

***

È er dì de Cristo Re de l’Univerzo,

pe noi cristiani è er vero capodanno,

intenno dì in Liturgia parlanno,

se chiude un anno e s’apre uno diverzo.

***

E datosi che oggi inizzia l’anno,

dovremmo festeggià mica pe scherzo,

pe renne meno propio, e no introverzo,

er Credo che noi annamo professanno.

***

E ‘gni famija unita a stà in preghiera,

p’aricordà che Cristo è Re der monno,

sarebbe la più lucida magnera …

***

… pe vive ‘sta gran Festa fino in fonno,

fà in modo che pe ‘na giornata intera,

se possa èsse cristiani in der profonno.

***

 Stefano Agostino

___________________________

***