Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Maggio 9th, 2021

La Roma in rima,Stagione 2020-21

9 Maggio 2021

Roma – Crotone

Roma – Crotone: 5-0

***

La Roma mette in campo ‘na cinquina,

ch’è maturata più ne la ripresa,

er primo tempo poco s’era accesa,

er go’ de Borja solo lampadina.

***

Ma ner seconno tempo la contesa,

s’è arisorta tutta co la spina.

du’ go’ de Pellegrini e de rapina.

Mkhitaryan e Mayoral l’intesa.

***

C’è ancora da lottà pe un posto in coppa,

ch’è sempre europea e va giocata,

er minimo pe mette qui ‘na toppa.

***

A ‘na staggione che nun è mai stata

amica de fortuna co la troppa

sequenza de ‘nfortuni rimediata.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

Mamma

Mamma

***

Ce n’ha bisogno pure er Sor Iddio,

de l’occhi dorci e er còre de ’na mamma,

dà ’na carezza pe ’gni fotogramma,

si n’abbisogna Lui, penza un po’ io.

***

Sarò mammone, nun me pare un dramma,

e si è un probbrema, è un probbrema mio,

nun ce sò scòle su com’èsse fìo,

né libbri da studià co ’sto programma.

***

Da quanno m’ha ospitato ner pancione,

nun m’ha lassato mai, manco un seconno,

senza legamme a lei, come in priggione.

***

Quello che intenno è tanto più profonno,

sta ner soriso giusto a ’gni occasione,

quanno sto in cima e quanno in culo ar monno.

***

Stefano Agostino

_______________________

***