Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Maggio 15th, 2021

La Roma in rima,Stagione 2020/21

15 Maggio 2021

Roma – Lazio

Roma – Lazio: 2-0

***

E finarmente ‘na soddisfazzione,

giù propio sur finì der campionato,

la Roma nun ha vinto, ha dominato,

‘sto due a zero è poco d’espressione.

***

Tanto deppiù de questo risurtato,

la Roma ha costruito cor pallone,

ché tutt’er collettivo, in granne unione,

er derby l’ha voluto e conquistato.

***

De Mhkitaryan er primo ar tabbellino,

su azzione veramente maggistrale,

de Pedro er seconno a l’angolino.

***

Soddisfazzione doppia e più speciale,

p’er quarto posto che co ‘sto bottino,

diventa solo un sogno p’er lazziale. 

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

San Pietro

San Pietro

***

Arivi in via de la Conciliazzione,

prima ch’er Colonnato t’arintraccia,

senti più dorce l’aria su la faccia,

arzi lo sguardo e vedi er Cuppolone.

***

E movi gambe, busto, testa e braccia,

tutt’arivorto in quela direzzione,

er còre te s’ariempie d’emozzione,

da toje er fiato, come in de bonaccia.

***

Quanno che sei ar centro de la piazza,

te guardi intorno e t’ariggiri indietro,

t’accerchia gente e vita de ’gni razza.

***

E si cammini ancora quarche metro,

de botto quela vista te la spiazza,

la santità vivente de San Pietro.

***

Stefano Agostino

_______________________

***