Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Blog Archives

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

7 Ottobre 2021

Prima der “Sì”

Prima der “Sì”

***

Scusa si me permetto ’sto conzijo,

libbero tu de daje un po’ de retta

o accartoccià ’sta mezza pagginetta

e cestinalla in quarche nascondijo.

***

“Sì” a l’artare nun va detto in fretta,

me spiego mejo e arzo er sopraccijo:

pure che rischi de sembrà conijo,

si nun t’aregge, vattene a casetta.

***

Ché nun pò èsse certo pe fà conio

o l’occasione de partì pe un viaggio,

de disse “sì” e fàcce un matrimonio.

***

Sinnò s’arischia de pagà pedaggio,

ar primo intoppo schioppa un pandemonio

e de quer “sì” diventerai un ostaggio.

***

Stefano Agostino

______________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

6 Ottobre 2021

Er gabbinetto

Er gabbinetto

***

Ma quanti nomi cià er “gabbinetto”?

Sin da li tempi antichi “vespasiano”,

via-via poi “ritirata” o più romano,

ch’è detto “cesso”, quanno è dirimpetto.

***

“Servizio”, co specifica der vano,

“latrina”, si sei più cacazzibbetto,

“pitale”, si lo piazzi sotto ar letto

o “bagno”, quanno ch’è uno pe piano.

***

Toilette”, p’er ciovile e l’educato,

c’è pure chi lo scrive “doppio zero”,

ma sempre in fonno a destra è situato.

***

Chiamalo come vòi ’sto pozzo nero,

abbasta che nun sia mai occupato,

come un amico, ner bisogno vero.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

4 Ottobre 2021

“Ponte de fero” a foco

“Ponte de fero” a foco

***

Sei un pezzo de la storia ch’è de Roma,

ma che me tocca in modo perzonale,

essenno da Marconi er mio natale,

passà er “Ponte de fero” è un assioma.

***

Sapette anche ferito fa stà male,

a chi cià a còre Roma cor diproma,

nun solo in tradizzione e pe l’idioma,

ma tutto quer che ne fa Capitale.

***

T’hanno abbruciato ma tu sei più forte,

e tornerai ar più presto come novo,

te scorderai de tutto e de ‘sta sorte.

***

Ma adesso già me manchi e t’aritrovo

impecettato tra bariere e scorte,

e penzo a te e … gnente, me commovo.

***

Stefano Agostino

________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

3 Ottobre 2021

Roma – Empoli

Roma – Empoli: 2-0

***

La Roma vince e già ce basta questo,

pe cancellà der derby ‘gni ricordo,

(ché tanto certo mica me lo scordo,

ma nun je vojo dà manco un pretesto).

***

Er primo go’ der fresco de l’accordo

Lorenzo Pellegrini che der resto

è er mejo in campo, ma tutto er contesto,

che gira bene, netto a tarà er lordo.

***

Er due a zero è der granne armeno

che s’è rivisto bene finarmente

su azzione de un Abraham che sereno …

***

… la gioca come sempre fusse gnente,

ma intanto córe che ce pare un treno,

c’è poi Zaniolo a innammorà la gente.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: “er ripudio de la moje”

Dar Vangelo der giorno: “er ripudio de la moje”

***

Li farisei, pe mettelo a la prova,

je chiesero: “È lecito, Maestro,

aripudià la moje?” a daje er destro

pe repricà così: “Nisuno smova …

***

… quer che commanna Dio, mai capestro,

de l’omo co ‘na donna ne l’arcova,

senz’artri in mezzo e chi mai ce se trova,

adurtero se fa, pure mardestro.

***

Chi manna via ‘na moje e s’arisposa,

commette adurterio e viceverza,

si lei lassa er marito è stessa cosa.

***

E l’omo nun divida e manni sperza,

l’unione che da Dio cià quela posa,

ché su ‘sta cosa nun se ride e scherza”.

***

Stefano Agostino

_________________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

2 Ottobre 2021

L’Angelo Custode

L’Angelo Custode

***

Tarmente straripante ne l’Amore,

Dio pe ciascuno de noantri noi,

(un “noi” che nun cià contrapposto un “voi”),

ha rigalato a ‘gnuno un artro còre …

***

… e un assistente che nun manca poi

de daje Luce e un tocco de calore,

quanno che serve, in gioia e ner dolore,

che varga più de tanti finti eroi.

***

Pe questo ‘gni omo cià ‘sto granne Amico,

ch’è l’Angelo Custode perzonale,

pe protezzione e a guardia dar nemico.

***

Io m’arivorgo ar mio ch’è er più speciale,

tutte le vorte che, manco ve dico,

me serve un quarche aiuto celestiale.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

30 Settembre 2021

Zorya – Roma Co.L.

Zorya – Roma: 0-3

***

La Roma vince bene in trasferta,

e conta poco adesso l’avverzario,

de certo che nun era campionario

de chissà quale forza e quale scerta.

***

Ma intanto ‘sto tre a zero de scenario,

che viè dopo la sveja assai sofferta,

der derby perzo che fa stà in allerta,

è importante più de l’ordinario.

***

Er Faraone mette dentro er primo,

poi lungo tira e molla de livello,

che conta poco pure che lo rimo.

***

Poi ner seconno tempo ariva er bello

co Smalling e co Abraham come timo

che dà sollievo pe quer post Formello.

***

Stefano Agostino

***