Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Febbraio 20th, 2020

La Roma in rima,Stagione 2019-20

20 Febbraio 2020

Roma – Gent E.L.

Roma – Gent: 1-0

***

Se torna finarmente a la vittoria,

e questa già ce pare ‘na notizzia,

anche si nun convince e poco sfizzia,

ma intanto serve pe cambià la storia …

***

… de ‘sta staggione che nun è propizzia, 

che da stasera cambi la memoria,

e s’ariparta senza più ‘na scoria

dritti verzo un cammino che qui inizzia.

***

Er go’ è de Carles Perez che lo segna

grazzie a Dzeko che je dà ‘na palla,

de chi er carcio lo mastica e inzegna.

***

Poi è tutto un giocà a nun le prenne,

cosa che riesce … e tocca già imitalla,

‘sta formazzione a difesa indenne.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Aria de Carnevale

Aria de Carnevale

***

Ariva er tempo mó der Carnevale,

ma per arcuni (e quanti ce ne stanno)

nun cambia gnente, loro tutto l’anno

sò mascherati e finti, sempre, uguale.

 ***

Sò giorni “grassi” pe fà un quarche danno,

tra frappe e castagnole in rituale,

coriannoli e, come da manuale,

stelle filanti e scherzi che se fanno.

 ***

Er giovedì fa come d’apripista,

ar sabbato che è de festa piena,

se chiude er martedì dopo ’sta lista.

 ***

Er Carnevale, sverna e rasserena

e come fosse er mejo illusionista,

co ’na maggìa sa entrà e uscì de scena.

***

Stefano Agostino

_________________________

***