Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Gennaio 12th, 2020

La Roma in rima,Stagione 2019-20

12 Gennaio 2020

Roma – Juventus

Roma – Juventus: 1-2

***

Stavorta nun è solo la sconfitta,

a buttà giù l’umore anche co dolo,

è l’infortunio grave de Zaniolo,

a intristì er morale de ‘sta scritta.

***

E ‘st’anno nun te sganci da ‘sto molo,

si poi nun te ne va mai una dritta,

se perde, e già de suo è mannà fritta,

qualunque idea de pià un gran ber volo.

***

S’è reaggito sotto de du’ reti,

e questo è un dato certo ch’è importante,

ma nun c’è da svelà granni segreti …

***

… a dì che nun è questa qui la strada,

da continuà a seguì, direbbe Dante,

ma FORZA ROMA poi comunque vada.

***

Stefano Agostino

***

 

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: “er Battesimo de Gesù”

Dar Vangelo der giorno: “er Battesimo de Gesù”

***

Gesù se presentò in riva ar Giordano,

pe fasse battezzà da lui, er Battista,

er quale disse e strabbuzzò la vista:

“So’ io che t’ho da battezzà? M’è strano”.

***

Gesù je fece: “Lassa fà ar Reggista,

ch’aregge l’Univerzo co le mano”,

Giovanni, allora, nun parlò più invano,

lo battezzò co l’acqua e pure in lista.

***

E quanno che poi l’ebbe battezzato,

s’aprirono li Cèli e ‘na colomba,

Spirito Santo materializzato, …

***

… discese su Gesù, squillo de tromba,

s’udì: “Costui è er Mi’ Fìo, da Me, l’Amato”,

la voce de Dio Padre ch’arimbomba.

***

Stefano Agostino

___________________________________

***