Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 19 Gennaio, 2020

La Roma in rima,Stagione 2019-20

19 Gennaio 2020

Genoa – Roma

Genoa – Roma: 1-3

***

Se torna a vince e su un campo rognoso,

pe questo sò tre punti benedetti,

prima de du’ partite a denti stretti,

‘na gran vittoria è un iter decoroso.

***

Er primo go’ de Under cià l’aspetti

de un cross che poi va dentro favoloso,

er du’ è un’autorete, ma prezzioso

è Spinazzola, tra li più perfetti.

***

Poi segna er genoano e lo scenario

è un attimo che pò cambià de botto

ma er tre de Dzeko manna giù er sipario.

***

Annamo avanti che chi ce sta sotto,

cià da restà distante ner divario,

e c’è da magnà er “pollo” che s’è cotto.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: “ecco l’Agnello de Dio”

Dar Vangelo der giorno: “ecco l’Agnello de Dio”

***

Quanno Gesù s’approssimò ar Battista

e lo guardò ne l’occhi in der profonno,

in quer momento esatto e in quer seconno,

Giovanni disse a chi je stava a vista: …

***

… “Ecco Colui che viè pe destà er sonno,

de chi è addormito ner peccato e acquista

co Lui la Redenzione, Lui ch’è in pista

pe toje li peccati in tutt’er monno.

***

Io ve battezzo in acqua, ma Lui accanto

er Fìo de Dio, Gesù, Lui ch’è l’Agnello

viè e ve battezzerà in Spirito Santo.

***

Va avanti a me, pe fàcce da Fratello,

io l’ho testimognato e questo è quanto

e nun vedevo l’ora de vedello”.

***

Stefano Agostino

________________________________

***