Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 24 Gennaio, 2020

I sonetti romani,Romanamente

24 Gennaio 2020

Raccorta diferenziata

Raccorta diferenziata

***

Dice: “Fa’ la raccorta de monnezza,

m’ariccomanno sia diferenziata,

la prastica, la carta, pila usata,

er vetro e de li cenci poi ‘gni pezza.

***

Ne l’ummido nun viè ariciclata,

e pe le medicine l’accortezza

de li raccojitori, co saggezza,

presso ‘gni farmacia ch’è deputata.

***

Ma poi quanno s’ariva ar cassonetto,

ammesso che se trova, ce s’ammazza

pe mette tutto come che s’è detto.

***

Co un puzzo che t’accora e te ‘mbarazza,

buste immischiate assieme a fà da letto,

poi dici che quarcuno nun se ‘ncazza.

***

Stefano Agostino

________________________

***