Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 2 Gennaio, 2020

I sonetti romani,Romanamente

2 Gennaio 2020

Dopo le Feste

Dopo le Feste

***

Dopo le Feste te guardi a lo specchio,

e pure a la bilancia butti un occhio,

ché sai ch’hai combinato un ber papocchio,

magnanno ben de più che a dì parecchio.

***

E te s’allunga er naso da Pinocchio,

quanno che tiri in dentro de sottecchio,

la panza che trabborda e nun cià orecchio

pe stà a sentì che … mó solo finocchio.

***

E pure er viso cià un’ombra de scucchio,

sarà er magnà come che batte er picchio,

e beve fin’a l’urtimo risucchio.

**+

Devi mettete a dieta, su e che cacchio,

solo verdura e un pò de frutta a spicchio,

ma nun sprecà però torone e abbacchio.

***

Stefano Agostino

__________________________

***