Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di settembre 15, 2018

I sonetti romani

15 settembre 2018

Trilussa – La sincerità ne li comizzi

trilussa - la sincerità ne li comizzi

La sincerità ne li comizzi

***

Er deputato, a dilla fra de noi,

ar comizzio ciagnede controvoja,

tanto ch’a me me disse: “Oh Dio che noja,

Me lo disse, è verissimo, ma poi …

***

sai come principiò, dice: “E’ con gioja,

che vengo, oh cittadini, in mezzo a voi,

pe onorà li martiri e l’eroi,

vittime der pontefice e der boja”.

***

E lì rimise fora l’ideali,

li schiavi, li tiranni, le catene,

li re, li preti, l’anticlericali.

***

Eppoi parlò de li principi sui,

e allora pianse. Pianse così bene,

che quasi ce credeva puro lui.

***

Trilussa

____________________

***