Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Dicembre, 2018

I sonetti romani,Romanamente

31 Dicembre 2018

Sta pe arivà er 2019

Sta pe arivà er 2019

***

E salutamo er dumiladiciotto,

sta pe arivà er dumiladiciannove,

er tempo nun se ferma, anzi se move,

co ‘na velocità che s’ode er botto.

***

E pe passallo nun decidi ‘ndove,

‘gni San Sirvestro hai da pagà ‘sto scotto,

a destra, a manca, de sopra e de sotto,

Marte, Saturno, Venere eppoi Giove.

***

Come sarà ‘st’artr’anno, ce se chiede,

chi cerca un segno che je sia propizzio,

c’è ancora chi a l’astrologo je crede.

***

Così tra frizzi e lazzi e vizzi e sfizzio,

c’è un’unica certezza che fa fede,

che a mezzanotte er novo anno ha inizzio.

***

Stefano Agostino

________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

30 Dicembre 2018

Dar Vangelo der giorno: “er ritrovamento de Gesù ner Tempio”

Dar Vangelo der giorno:

“er ritrovamento de Gesù ner Tempio”

***

Così che quanno ch’ebbe dodici anni,

Gesù e la Famija de Betlemme,

salì pe festeggià a Gerusalemme

la Pasqua ar Tempio come Dio commanni.

***

Maria e Giuseppe, ar fine, lemme lemme,

de li festeggiamenti, tra li granni,

se perzero Gesù, e tra addanni e affanni,

se misero a cercallo, senza flemme.

***

L’aritrovarono dopo tre giorni,

seduto ar Tempio in mezzo a li dottori,

 “Perché ce fai così? Venghi e nun torni?

***

Maria je disse e Lui arispose: “Io

qui so’ venuto, senza sfarzi e onori,

a fà le cose che vò er Padre Mio!”

***

Stefano Agostino

____________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2018-19

29 Dicembre 2018

Parma – Roma

Parma – Roma: 0-2

***

Tre punti de ‘na Roma anche corsara,

che vince a Parma e riesce a fà filotto,

così ar finì der dumiladiciotto,

‘st’annata sembra pure meno amara.

***

Der resto, stai a du’ punti appena sotto

er quarto posto ch’è ‘na merce rara,

pe come che s’è messa, in grossa tara, 

cià un senzo granne più der mejo motto.

***

Er primo go’ de testa è de Cristante,

che sta crescenno sempre e che, a raggione,

sta a diventà così determinante.

***

Er due è de Under, co un go’ su azzione,

a suggellà ‘na prova confortante

pe tutto er seguità de la staggione.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

Basta botti a Capodanno

Basta botti a Capodanno

***

È ‘na proposta ch’è come ‘na goccia,

ma tante gocce assieme fanno er mare,

perciò la faccio, armeno qui me pare,

de èsse franco a dì che ciò in capoccia.

***

Arivo ar punto, ché sinnò scompare:

co ‘st’aria che c’è ‘st’anno e che ce ‘ncoccia,

venti de guera e monno che scapoccia,

er Capodanno sia particolare.

***

Lassamo de schioppà tutti li botti,

petardi, razzi, ciccioli e fischioni,

nun li sparamo più, se semo rotti.

***

Penzamo a auguracce un ber domani,

senza guera e terore e pagà scotti,

saranno più felici gatti e cani.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

I sonetti romani,Romanamente

28 Dicembre 2018

Li Santi Innocentini

Li Santi Innocentini

***

Seconno detto antico e tradizzione,

er giorno de li Santi Innocentini

finischeno le feste e li quatrini,

ma nun l’ho mai capita la raggione.

 ***

Ce stanno le lenticche e cotechini,

a fà da Capodanno cor Vejone,

c’è er sei gennaio che, nun è oppignone,

è festa de balocchi e de bambini.

 ***

Ma nun se pò nun èsse poi d’accordo

cor fatto ch’er ventotto ormai in saccoccia

nun è avanzato ’no spiccio de sòrdo.

 ***

Ché co ’sta crisi, artro che bisboccia,

già a inizzio mese l’euro è un ber ricordo,

da nun sapé ’ndó sbatte la capoccia.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2018-19

27 Dicembre 2018

Roma – Sassuolo

Roma – Sassuolo: 3-1

***

Tre punti tutti assieme è ‘na sorpresa,

un ber regalo ancora de Natale,

la Roma vince e manco gioca male,

fa sua ‘sta vittoria e ‘sta contesa.

***

Tre punti pe ‘na gara un po’ speciale,

giocata a Santo Stefano e assai tesa,

che s’è sbloccata co un rigore in resa 

de un Sassuolo, che de certo vale.

***

Er primo, su rigore, è de Perotti

er due è de Schick che gioca finarmente,

er tre è de Zaniolo, un po’ a la Totti.

***

Mó c’è da seguità ner dì presente

su ‘sto tracciato, anche a fà li botti,

pe un posto in Champions e tutto er resto è gnente.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

26 Dicembre 2018

26 dicembre – compreanno

26 dicembre: compreanno

***

Er 26 dicembre è er compreanno

ner giorno esatto poi de l’onomastico

cià quarche cosa in più che è fantastico

e quarche cosa in meno ch’è un po’ un danno.

***

In meno, detto tosto e in modo drastico,

è da riceve un solo dono a l’anno,

che vale pe Natale (e tutti ciànno)

e pe ‘sto genetliaco … ma, a elastico, …

***

… c’è er fatto bono a vince chi contesta,

da quanno ch’ero a scòla e mó a lavoro,

‘sto giorno è sempre stato de gran festa.

***

Fa’ er compreanno oggi vale oro,

perché pe me er Natale ancora resta

pe tutto er giorno d’oggi  e io l’adoro.

***

Stefano Agostino

________________________

***