Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 3 Ottobre, 2019

La Roma in rima,Stagione 2019-20

3 Ottobre 2019

Wolfsberger – Roma E.L.

Wolfsberger – Roma: 1-1

***

Se torna a casa co bottino un punto,

peccato perché s’era iti avanti,

‘na Roma da l’assenze assai pesanti,

che va in vantaggio eppoi ch’hanno raggiunto.

***

Ma si nun fai li passi più importanti,

vincenno co tre punti pe riassunto,

armeno tieni testa e sei congiunto,

er primo posto ner girone vanti.

***

Era comunque sempre ‘na trasferta,

e questi nun sò l’urtimi pe gioco,

tant’è che poi la sfida è stata aperta.

***

C’è da lottà e ancora manco poco,

pe passà er turno e ‘gni gara è sofferta,

ciài da affrontalla co legna p’er foco.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Romanamente

Malaticcio

Malaticcio

***

Du’ gocce d’acqua, un refolo de vento,

‘na nuvoletta certo passeggera,

te sò bastati pe avé ‘sta cera,

che pare un due novembre un po’ più spento.

***

Stranuti come fà ‘na cimignera,

cor mar de gola che te strigne lento,

er mar de capa in accrescimento,

e co ‘na febbre che sale de sera.

***

È che vai in giro come fusse agosto,

pefforza che te prenni poi un malanno,

ché la matina presto punge tosto.

***

Nun te rassegni, e questo è er vero danno,

che nun ciài più ventanni e tutt’apposto 

nun lo pòi dì a quelli che lo sanno.

***

Stefano Agostino

__________________________

***