Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 11 Ottobre, 2019

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Ottobre 2019

Er viaggio de Colombo

er viaggio de Colombo

Er viaggio de Colombo

***

Me immaggino Cristoforo Colombo,

er viaggio a bordo de le Caravelle,

cercà le Indie e nun riuscì a vedelle,

tra un orizzonte d’acqua e lo strapiombo.

***

A un equipaggio d’ommini da celle,

pe l’occasione libberi dar piombo,

dije che nun è piatto o quadro o a rombo,

ma tònno er monno visto da le stelle.

***

E lunghi giorni de navigazzione,

rischià la vita a predicà la sfera,

tra la bonaccia e venti da ciclone.

***

E quanno er sogno je sembrò chimera,

tra mozzi e marinai in rivoluzzione,

chissà che mai penzò a quer grido: “TERA !!!”

***

Stefano Agostino

___________________________

 ***

I sonetti romani,Romanamente

Notizziona

Notizziona

***

Ciò ‘na notizzia ch’è senzazzionale,

pe chi ner sempiterno se lamenta,

de come che je va, mai s’accontenta,

succede tutto a lui, così, normale.

***

Che ‘sta perzona, oggi, stia attenta

a ‘sta trovata, certo eccezzionale,

pe chi sta sempre a dì che je va male

e nun c’è giorno che bene se senta …

***

… la notizziona, immaggino gradita,

pe chi er lamento stesso lo svilisce

co forza de lagnasse ch’è infinita …

***

… da oggi, come appena se ‘ntristisce,

s’ariconzoli che tutta ‘sta vita,

je l’assicuro: prima o poi, finisce!

***

Stefano Agostino

_____________________________

***