Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 26 Gennaio, 2019

I sonetti romani,Schegge di vita

26 Gennaio 2019

Ciao Julen

Ciao Julen

***

Accomunato da la stessa sorte,

de ‘na traggedia assurda, tu bambino,

come quer pòro pupo de Arfredino,

stessa malaugurata infame morte.

***

Ché come lui quer giorno a Vermicino,

finito in dentr’a un pozzo senza scorte,

nun ce l’hai fatta … e che giornate corte

oh piccolo Julen ner tuo destino.

***

Ce l’hai pure ner nome l’angioletto

che anche quaggiù, tra noi, sei sempre stato,

nun solo adesso che lo sei perfetto …

***

… ner Monno novo ‘ndó  tutto è incantato,

da ‘ndove chi cià l’occhi da pupetto,

nun pò cadé mai più e vive beato.

***

Stefano Agostino

________________________

***